I reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della banca con lettera raccomandata A.R. (Via Matteotti n.4 – 61038 – Orciano di Pesaro PU) o per posta elettronica ordinaria (reclami@metauro.bcc.it ) o per posta elettronica certificata (bccmetauro@legalmail.it), che risponde entro 30 giorni dal ricevimento.

 ► Regolamento ufficio reclami BCC

 ► Modulo presentazione reclamo

 Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni prima di ricorrere al giudice potrà rivolgersi a:

  • Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro Finanziario si può consultare il sito www.arbitrobancario finanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d’Italia,  chiedere in banca oppure consultare la sezione del nostro sito Fogli Informativi e Usura.
  • Conciliatore Bancario Finanziario. Se sorge una controversia con la banca, il cliente può attivare una proceura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la banca grazie all’assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore Bancario finanziario ( Organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia) con sede a Roma Via Botteghe Oscure 54, tel. 06.674821, sito internet www.conciliatorebancario.it.

Se il cliente intende rivolgersi al giudice egli – se non si è già avvalso della facoltà di ricorrere ad uno degli strumenti alternativi al giudizio sopra indicati – deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi all’ABF oppure attivare una procedura di mediazione finalizzata alla conciliazione presso il Conciliatore Bancario Finanziario. Le parti possono concordare, anche successivamente alla conclusione del contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal Conciliatore Bancario Finanziario purché iscritto nell’apposito registro ministeriale. La procedura di mediazione si svolge, anche tramite sistemi di video-conferenza, davanti all’organismo territorialmente competente presso il quale è stata presentata la prima domanda e con l’assistenza di un avvocato.

Rendiconto Annuale Reclami 2017

Rendiconto Annuale Reclami 2016

Per le controversie in materia di prodotti finanziari è stato recentemente istituito l’Arbitro per le Controversie Finanziarie ( ACF). La data di avvio di operatività dell’Arbitro è stata fissata al 9.1.2017.
L’Arbitro è un sistema di risoluzione extragiudiziale delle controversie, istituito da CONSOB con delibera n. 19602 del 4 maggio 2016, al quale possono essere sottoposte le controversie relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori nell’esercizio delle attività disciplinate nella parte II del TUF (ossia nella prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio; potranno essere presentate anche controversie che riguardano i gestori dei portali di equity crowdfunding), incluse le controversie transfrontaliere e le controversie oggetto del Regolamento UE n. 524/2013 (controversie concernenti contratti di vendita o di servizi on-line stipulati tra un professionista ed un consumatore residenti nell’Unione Europea).

Regolamento Arbitro per le Controversie Finanziarie

 

 


© 2014 _ Banca di Credito Cooperativo del Metauro Soc. Coop. _ Via Matteotti - Orciano, 4 - 61038 TERRE ROVERESCHE (PU) _ Cod. Fisc. e Iscrizione Reg. Imprese di Pesaro 81004820411 - Partita IVA 00349440412 - Iscr. all'Albo Cooperative n. AI60977 Cod. ABI 8700/7. Indirizzo posta elettronica certificata: bccmetauro@legalmail.it - Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia (Art. 62, Comma 1, Decreto Legislativo 23 luglio 1996, n. 415), al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo ed al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo.